Arabian livestyle

Nella vicina Shimal, a ridosso delle montagne, si può scoprire il sito archeologico di Sheeba Palace; interessante è anche il forte Dhayah: innalzato nel XVI secolo su un’altura che domina il Golfo, fu testimone di una battaglia tra la popolazione locale e le truppe britanniche.

Da visitare anche le tombe di Fashghah, il piccolo villaggio di Ghalilah, e l’isola di Hulaylah, famosa non solo per il suo ricco passato ma anche per la natura incontaminata, gli incantevoli fondali marini e le spiagge da cartolina. Il paesaggio, qui, è affascinante e suggestivo: la costa, infatti, è abbracciata da montagne rosse, dune di sabbia e lagune naturali.

ication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”>

Durante un soggiorno a Ras Al Khaimah si possono vivere anche esperienze davvero fuori dall’ordinario: dopo un safari nel deserto in 4×4 o in cammello, è possibile trascorrere una notte nel deserto, in una “vera” oasi beduina (ricostruita utilizzando solo ed esclusivamente materiali naturali) e scoprire meglio la cultura e le tradizioni delle popolazioni nomadi arabi.

Il deserto, con i suoi colori e le sue atmosfere indescrivibili, è un po’ come il mare: rapisce, per sempre, i cuori dei viaggiatori. Molto interessante, per gli amanti del genere, è Bassata Desert Village: sotto tende realizzate con pelle di capra, alla luce di lanterne a gas, si potranno scoprire i sapori del vero barbecue arabo ed ammirare gli spettacoli tipici della tradizione: dalla danza del ventre al pittoresco Tanoura (antico ballo di origine egiziana), dalle corse dei cammelli alle esibizioni di falchi, senza dimenticare gli artisti dell’henné.

Per scoprire un divertente aspetto dell’autentico “arabian livestyle”, in inverno, si può assistere ad una divertente, ed appassionante, corsa di cammelli al Sawan Camel Track (appena fuori città); ci si dovrà alzare prestissimo (le gare si svolgono dalle 6,30 alle 9,30), ma sicuramente ne varrà la pena.

Per rilassarsi dopo una levataccia si può fare tappa a Khatt Springs, ai piedi dei monti Hajjar, dove dopo aver scoperto l’arte islamica ci si potrà rilassare con la calda sorgente termale del Golden Tulip Khatt Springs Resort & Spa.

Quando il caldo si fa sentire ed è impossibile persino rimanere in spiaggia, può essere divertente fare tappa al parco acquatico Iceland Water Park (www.icelandwaterpark.com): perfetto per la famiglia, può contare su un buon numero di divertenti scivoli e giochi d’acqua. Inoltre, ospita anche la “più alta cascata dalle sembianze umane del mondo”.

Scopri cosa fare a Ras Al Khaimah


Prenota con Booking.com